Investire nella borsa italiana: guadagnare con i titoli azionari

Fino a qualche anno fa per investire n borsa si dovevano avere ampie conoscenze di finanza e di mercati e inoltre era necessario avere del tempo libero nelle ore del mattino, quando la Borsa Italiana era più attiva. Le contrattazioni nel mercato dei titoli azionari italiani infatti avvengono nel corso della giornata, nella settimana lavorativa.

La sera e nel fine settimana la Borsa è chiusa, cosa che impedisce a molte persone, occupate in un impiego a tempo pieno, di seguire con attenzione gli avvenimenti di questo mercato. Oggi però sono molte le banche e i siti che permettono di contrattare i titoli anche dallo smartphone, potendo decidere di piazzare un’’offerta di acquisto o una proposta di vendita anche a Borsa chiusa. Il nostro ordine avverrà nel momento in cui il mercato riapre.

Oltre a questo sul mercato si trovano vari titoli che hanno un controvalore economico abbastanza basso, quindi per acquistarli non è necessario avere un capitale imponente. L’unico problema che si prefigura per chi intende investire nella Borsa Mercato consiste nella scelta dei titoli da acquistare.

Come funziona la borsa

investire nella borsa italianaPer guadagnare con i titoli azionari se ne acquista qualcuno, della società che riteniamo più promettente, per poi rivenderli quando il valore è aumentato. Dal guadagno così ottenuto si deve calcolare una percentuale di tasse, pari al 26%, e una certa quota da pagare all’intermediario che ha svolto le operazioni di vendita per noi, in genere un broker o una banca.

Tale quota dipende dal tipo di conto e di contratto che abbiamo stipulato. In alcuni casi si tratta di una cifra fissa, in altri di una percentuale sul controvalore totale dell’ordine. La vendita di un titolo avviene in genere nell’arco di alcune ore, a meno che si decida di vendere quando la Borsa è chiusa. Nel qual caso il nostro rodine avverrà il giorno utile seguente.

In genere è altamente improbabile che un titolo perda completamente il suo valore, è più probabile che i movimenti in discesa siano di qualche punto percentuale al giorno. Questo significa che anche sui titoli in perdita in genere riusciamo a mantenere una certa quota del capitale iniziale.

Che titoli acquistare

La problematica principale per poter guadagnare con i titoli azionari consiste nello scegliere la Società su cui speculare. In genere chi investe con capitali non molto grandi tende a selezionare un ristretto numero di società.

Il criterio di scelta riguarda l’andamento generale dei mercati e, in particolare, quello del comparto di cui fanno parte le società di cui intendiamo acquistare i titoli. Per fare un esempio, fino a qualche anno fa molti italiani investivano ampiamente nei titoli degli Istituti bancari; oggi tale strategia è particolarmente pericolosa, vista la contrazione avvenuta in questo comparto, che è sfociata nel fallimento di alcuni istituti.

Un altro metodo consiste nello studiare una singola società, valutandone la crescita dei dividendi, le politiche espansionistiche, le acquisizioni in corso. Tutti questi elementi possono far presagire un aumento del valore delle quotazioni del titolo, anche se non vi può mai essere la certezza matematica.

Articoli Interessanti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *